Al Broadband World Forum Selta presenta la soluzione “uno per tutti” per una rete a prova di futuro

ottobre 22, 2014 (Amsterdam, Olanda)

User-added image

Comunicato stampa
 
  • L’azienda italiana consolida la sua strategia di offerta in grado di rendere più veloce ed economico il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale e introduce la versione SAMBHA 200, una piattaforma multi-accesso che permette la convivenza tra diversi media e tecnologie trasmissive, così da offrire la soluzione più flessibile ed economica a supporto di xDSL, vectoring, fibra fino all’utente.
  •  
  • “Gli operatori di telecomunicazione devono fronteggiare la richiesta di maggiori prestazioni e una concorrenza sui prezzi sempre più esasperata: necessitano pertanto di una piattaforma scalabile, upgradabile in futuro e  facilmente installabile”, dice l’amministratore delegato di Selta Carlo Tagliaferri.
  •  
  • Selta è già tra i maggiori fornitori della tecnologia ultra broadband per la rete di Telecom Italia con la versione SAMBHA 48.
  
Amsterdam (Broadband World Forum), 22 Ottobre 2014 – Una delle più flessibili ed espandibili piattaforme per la rete d’accesso ultra-broadband, orientate alla più ampia, agevole ed economica realizzazione dell’infrastruttura di rete prevista dall’Agenda Digitale Europa 2020, è stata annunciata da Selta, il produttore leader in Italia e in Europa di sistemi di comunicazione per le reti pubbliche e private, in occasione del Broadband World Forum 2014 ad Amsterdam dal 21 al 23 ottobre.
Selta, che è uno dei principali partner tecnologici di Telecom Italia per la realizzazione della rete FTTCab (Fibra fino all’armadio stradale), ha aggiunto una nuova importante “tappa” del suo percorso di crescita  - che comprende già la piattaforma FTTCab a 48 porte VDSL2 - con la versione  multi-servizio SAMBHA 200, che offre agli operatori di telecomunicazioni una libertà di scelta senza precedenti tra equipaggiamenti ed interfacce fino a 192 / 384 porte.
 
Vectoring e non solo…
 Tra le novità presentate al BBWF figura la soluzione xDLV, o “cross DSLAM Vectoring” che permette  di aggregare in “vectoring” linee VDSL2 di più ampie dimensioni.
Il vectoring è una tecnologia che, applicata alle linee VDSL2, permette di realizzare una sostanziale riduzione del rumore e della diafonia (Crosstalk) generati dalla presenza di più linee contigue all’interno dello stesso cavo, consentendo così il raggiungimento di velocità di trasmissione decisamente più elevate – fino a 100 Megabit/s nel download su distanze fino ai 400 metri dall’armadio – rispetto alle linee VDSL2 standard.

“Abbiamo progettato questa nuova piattaforma e i suoi ulteriori sviluppi tenendo in considerazione I requisiti attuali e quelli previsti, anche con una continua interazione con importanti operatori europei, avendo come riferimento gli obiettivi dell’Agenda Digitale europea per il 2020”, dice Carlo Tagliaferri, presidente e amministratore delegato di Selta. “La scalabilità e l’evoluzione delle tecnologie di accesso a banda ultra-larga sono per noi un chiaro riferimento. Ora gli operatori di telecomunicazione hanno a disposizione una  ulteriore libertà di scelta per la crescita delle reti a larga e larghissima banda in uno scenario orientato all’all-IP, a supporto di nuovi flussi di servizi a elevato valore e capacità di generare ricavi significativi. Nuovi servizi a valore, come quelli orientati al cloud, ai video, alle app, possono far leva su questa piattaforma beneficiando delle sue caratteristiche di doti di sostenibilità economica e di facilità di deployment”.
 
Le novità SELTA al Broadband World Forum 2014
  • SAMBHA® 200 MSAN (Multi Service Access Network) è una soluzione per armadio stradale (FTTCab) che può crescere fino a 192 porte VDSL2 (384 utilizzando una soluzione xDLV, o Cross DSLAM Vectoring, disponibile nella prima metà 2015). SAMBHA 200 MSAN è una piattaforma che supporta diverse tecnologie d’accesso, con possibilità di modifica del mix di tipologie di utenze appena se ne presenta la richiesta. In pratica, è possibile realizzare ogni tipo di scenario di connessioni in rame – da quelle tradizionali POTS per i soli servizi voce, a tutte le tipologie di DSL (SHDSL, ADSL, VDSL2) fino alla fibra (FTTX). Supporta il vectoring e  prossimamente il G.fast . La piattaforma è dotata di un backplane Gigabit con interfacce fino al 10 Gb Ethernet.
  •  
  •  
  • Selta SAMBHA® 48C è un apparato IP DSLAM, realizzato in versione compatta e sigillata, progettato per l’impiego in diversi scenari, anche tra i più impegnativi logisticamente, dai cavidotti alle installazioni per spazi urbani particolarmente  ridotti e ambienti “sealed”, con un costo d’ingresso molto contenuto e con grande facilità d’installazione. Comprende 48 porte VDSL2, già “vector-ready” ed è la soluzione ideale per la messa in campo di servizi a valore di nuovo tipo, come l’IPTV su rame e su fibra (FTTCab / FTTB), in cui la granularità, la flessibilità, il rapido ritorno dell’investimento sono tra le richieste prioritarie. I bassi consumi elettrici, la telealimentazione, le dimensioni compatte consentono di far fronte a diverse specifiche d’installazione: entro o sopra un armadio stradale, con montaggio a palo o dentro un tombino, situazioni in cui la struttura  ermetica IP68 viene ulteriormente in aiuto.
  •  
  •  
  • Al Broadband World Forum viene inoltre presentato SONHIA, una famiglia di sistemi ottici multiservizio che rispondono alla crescente domanda dei carrier, service provider e anche operatori mobili per una crescita della capacità di banda e Servizi di nuova generazione. SONHIA rende più agevole la migrazione dalle tradizionali reti “legacy” a quelle next generation e consente la connessione e integrazione di diverse tecnologie come SDH, E1 Circuit Emulation, SHDSL, ADSL2 / VDSL2 (anche bonded, cioè raggruppate per aumentare la capacità totale), 10/100 Ethernet, Gigabit Ethernet.
 
Contatti stampa 
Caterina Basso, Selta
c.basso@selta.it
+39.0523.50161