Selta risponde alle nuove sfide delle reti “smart” al Cigré di Parigi

settembre 3, 2014 (Parigi, Francia)

User-added image

Comunicato stampa



Cadeo, 3 settembre 2014 – L’edizione 2014 del Cigré di Parigi, la massima esposizione europea e mondiale per le grandi reti elettriche , si è appena conclusa, calando il sipario anche sul palcoscenico della rinnovata offerta di soluzioni tecnologiche di Selta, all’insegna del messaggio “Automazione e Comunicazione Smart per guidare l’Innovazione”: una presenza che, oltre agli apparati e sistemi per le reti di alta e altissima tensione, proprie delle reti di trasporto e tradizionale “focus” della manifestazione, ha tenuto conto anche delle nuove esigenze delle reti distribuite e delle energie rinnovabili.
 
La presenza di Selta ha fatto leva in modo particolare sulla favorevole combinazione di know-how in materia di automazione e controllo delle reti, comunicazione e sicurezza delle infrastrutture, per dare una risposta estesa anche alle nuove esigenze delle reti a generazione distribuita e delle smart grid.
 
L’azienda di Cadeo (Piacenza) ha presentato una nuova generazione di apparati di trasmissione a onde convogliate (PLC o Power Line Carrier), caratterizzata da superiori livelli di flessibilità d’impiego e potenza (80W), una rinnovata versione del sistema di controllo e automazione delle sottostazioni  elettriche (SAS), apparati di data networking - tra cui switch per le smart grid e gli impianti energetici con fonti rinnovabili - che sono caratterizzati dalla variabilità delle condizioni di funzionamento, nonché sistemi SCADA di monitoraggio e controllo e soluzioni per il telecontrollo di impianti e reti. A fronte degli elevati requisiti posti in particolare dai grandi impianti a fonti rinnovabili, come parchi eolici e solari fotovoltaici, Selta è in grado di fornire un’ampia risposta per le diverse componenti della filiera, dalla generazione alle stazioni AT, alle linee di trasmissione.
 

Segue scheda sulle novità di Selta a Cigrè 2014
 
Informazioni su Selta

Selta è un’azienda italiana attiva nelle soluzioni di automazione, controllo e smart grid delle reti delle public utility per l’energia e i trasporti, oltre che nelle piattaforme di comunicazione unificata, cloud e virtualizzazione per imprese, enti pubblici  ed operatori di rete fissi e mobili. E’ anche il maggior produttore a capitale italiano di tecnologie e soluzioni per le reti a banda larga. Le soluzioni di Selta dedicate alle reti elettriche di trasmissione e di distribuzione trovano impiego presso le maggiori utility in tutto il mondo. L’azienda ha sede e laboratori in Italia a Cadeo (Piacenza), Tortoreto (Teramo) e Roma, oltre a filiali e centri di supporto tecnico in Spagna e Federazione Russa. Con quasi 100 ricercatori e progettisti nei laboratori  di Cadeo e Tortoreto e il 12% dedicato alle attività di R&S, Selta è tra le maggiori aziende italiane impegnate nell’innovazione.


Contatti stampa 
Caterina Basso, Selta
c.basso@selta.it
+39.0523.50161

 
Informazioni di background
 
SELTA AL CIGRE’ 2014 NEL DETTAGLIO
 
Comunicazioni su Onda Convogliata: analogico, digitale e maggiori prestazioni
Selta è uno dei più autorevoli produttori riconosciuti a livello internazionale di sistemi di trasmissione a onde convogliate per elettrodotti (PLC o Power Line Carrier). Al Cigré 2014 Selta ha presentato la nuova versione della famiglia di apparati STED, con potenza raddoppiata a 80 W e conseguenti  maggiori prestazioni, maggiore estensione delle singole tratte, velocità fino a 92 kbit/s. La linea STED è disponibile sia per la trasmissione analogica che digitale. Le teleprotezioni e gli apparati PLC sono integrati in modo da fornire una soluzione semplice e flessibile,  per la trasmissione voce e dati su linee elettriche ad alta tensione.
 
Un nodo “smart” per la rete elettrica
Il nodo di rete SNN (Selta Network Node) fornisce connettività IP di livello 2 / 3 abilitando  la convergenza di applicazioni e servizi in linea con i requisiti delle nuove reti di trasmissione e degli impianti ad energie rinnovabili, dal telecontrollo all’automazione, alla videosorveglianza e le telecomunicazioni. Questo nodo intelligente può gestire Sync di rete tramite protocolli   NTP o IEEE 1588. Tempi di reset di 50 / 100 millisecondi (per linee ottiche e in rame), gestione QoS (Qualità del Servizio), supporto VLAN, gestione policy, supporto di interfacce varie  - Ethernet, DSL, E1, SDH, V35 -fanno  di Selta SNN la soluzione ideale per diversi scenari in grandi power grid e per la maggior flessibilità richiesta dalle smart grid.
La famiglia SNN fornisce le più avanzate funzionalità per una gestione estesa  delle reti elettriche e degli impianti delle utilities, con versioni che si adattano in modo particolare alle nuove sfide di automazione delle sottostazioni dell’Alta Tensione, delle smart grid e degli impianti a energia
 
Automazione di Stazione
Al Cigrè Selta ha presentato le ultime novità per l’automazione di stazione nelle reti ad alta e altissima tensione (AT/AAT). Gli STCE/SA 100 e 200 sono rispettivamente le Unità di Controllo e di Monitoraggio Stalli (BCU/BMU) e forniscono automazione di controllo, protezione e manutenzione in linea con gli standard 61850 nonché IEC 61131 / 60870. Tutti questi sistemi possono essere configurati per funzioni di controllo e gestione locale delle LAN di stazione e per l’integrazione con i sistemi di supervisione.
La piattaforma Selta STCE / RTU fornisce funzionalità di controllo locale e centrale, raccogliendo e fornendo dati ai sistemi SCADA, come Selta eXpert. Si tratta di una soluzione completa in grado di raccogliere e analizzare i dati, di integrarsi con altre soluzioni di gestione e con reti locali / estese, nonché di attivare procedure specifiche e inviare segnali di input ai dispositivi di campo.
 
Le energie rinnovabili e i nuovi requisiti
Selta è tra i principali fornitori di tecnologie per le reti di energia green, a livello nazionale e internazionale. Si tratta di scenari di rete che presentano un approccio sensibilmente diverso rispetto a quello tradizionale nel campo delle reti elettriche per almeno quattro aspetti:
a) una generazione ampiamente distribuita,  con decine o centinaia di migliaia di impianti di piccola e media dimensione;
b) un flusso non più unidirezionale dal “centro alla periferia”, cioè dalla centrale all’utilizzatore, ma in misura significativa anche bi-direzionale, a causa della generazione distribuita e della microgenerazione con conferimenti alla rete;
c) imprevedibilità della generazione a causa della forte dipendenza delle fonti rinnovabili  dalle condizioni meteo;
d) maggiori distanze tra luoghi di generazione (ad esempio in zone molto soleggiate o ventose) e utilizzo.
La conseguenza è una più elevata richiesta di soluzioni per la gestione delle reti e dei sistemi connessi, quindi di una rete più flessibile, dove la necessità di gestire sia l’energia sia le informazioni connesse comporta la disponibilità di nuove tecnologie. Selta fornisce soluzioni realizzate per questi nuovi scenari, come apparati di rete con bassi tempi di latenza, sistemi di comunicazione cablati e wireless, teleprotezioni, sistemi di controllo e monitoraggio remoto, gestione applicativa.
Le soluzioni next-generation di Selta per ottimizzare l’impiego delle energie rinnovabili sono attualmente oggetto sperimentazione in campo in progetti pilota promossi a livello governativo (progetti incentivati Autorità per l’Energia e per il Gas) e della Commissione Europea (Grid4EU), aventi come obiettivo la migliore integrazione delle energie  green nelle reti esistenti.