Selta apre una nuova strada per l’NGN: le reti broadband diventano più vicine

ottobre 22, 2013 (Cadeo, Piacenza)
User-added image
 
Comunicato stampa

Cadeo (Piacenza), 22 ottobre 2013 -- Le complessità del mercato richiedono scelte innovative e Selta, il maggior produttore italiano nel campo delle infrastrutture per la banda larga, ha annunciato in occasione dell’edizione 2013 del Broadband World Forum (BBWF 2013) un set completo di soluzioni che permettono agli operatori di sviluppare reti di nuova generazione puntando su un mix di soluzioni scalabili e flessibili, per una crescita sostenibile, valorizzando gli asset esistenti e aprendo la strada alle reti di futura generazione.

I capisaldi di queste soluzioni a vasto spettro sono: la piattaforma di accesso multiservizio SONHIA, in grado di aggregare reti in fibra e in rame, il mini-DSLAM SAMBHA, che può  abilitare connessioni ultra-broadband per l’utente partendo dalla fibra ottica presente nell’armadio stradale (FTTCab, Fiber To The Cabinet) e la piattaforma SNGA, ottimizzata per le esistenti infrastrutture in rame. Le soluzioni presentate estendono la possibilità di deployment di reti Carrier Ethernet, portando in tal modo la ricchezza di servizi e la flessibilità delle infrastrutture Ethernet, più vicine al mondo degli utilizzatori finali, nell’ambito del controllo e della multifunzionalità delle infrastrutture gestite dai Service Provider.
 
Sempre all’insegna dei  servizi avanzati resi possibili dall’impiego delle reti broadband e dalle tecnologie di virtualizzazione, Selta ha inoltre presentato  SAMubycom, la piattaforma che fornisce servizi di Unified Communication & Collaboration in un contesto cloud e di virtualizzazione.
 
“Oggi più che mai, gli operatori sono alle prese con una difficile quadratura del cerchio che tra i suoi parametri ha la valorizzazione degli asset esistenti, l’apertura alle nuove tecnologie ottiche, la compressione tariffaria e quindi dei ricavi, flessibilità nell’erogazione dei servizi. Le soluzioni di Selta sono nate dal confronto quotidiano con i carrier, per individuare una strada sostenibile finanziariamente oggi e in grado di far fronte agli sviluppi futuri”, ha dichiarato Aldo Vespasiani, direttore della BU Enterprise Communications & Networks di Selta.
 
  • SONHIA è una famiglia di apparati multiaccesso che trova utilizzo nell’ambito di collegamenti con DSLAM e armadi stradali da cui portare il broadband all’utente finale, così come nelle soluzioni di mobile backhaul per le reti wireless. Questo apparato può essere inserito in topologie di rete lineari o ad anello del tipo 1/10 GBE (Gigabit Ethernet). Supporta una pluralità di accessi, dal Gigabit Ethernet al 10/100 Mbit Ethernet, alle connessioni “bonded” ovvero multicavo in rame, per linee Shdsl, oltre ad una pluralità di accessi tipici delle reti di tipo legacy. SONHIA è la piattaforma ideale per applicazioni Carrier Ethernet di tipo mission critical. Di particolare rilievo sono, nell’ambito dei servizi Carrier Ethernet, le funzionalità di Ethernet Demarcation,  disponibili su una pluralità di supporti, con la conseguenza di consentire all’operatore di rete di avere la più ampia visibilità dei dispositivi collegati e strumenti per assicurare la richiesta qualità del servizio a tutta la aree.


  • SAMBHA è l’apparato di nuova generazione che permette un salto di qualità nelle reti a banda larga e ultra-larga con una flessibilità senza precedenti. SAMBHA è adatto a scenari di tipo Fiber to the Cab e Fiber to the Building, dove consente di fornire servizi come l’IPTv che richiedono un’elevata disponibilità di banda. Il sistema fornisce 48 connessioni in tecnologia ADSL2+/VDSL2 ed è in grado di fornire velocità di 100 Mbit/s in downstream e 50 Mbit/s in upstream per ogni singola linea. SAMBHA è la risposta ideale ai carrier che desiderano estendere in modo economico e flessibile la loro rete. Le dimensioni ultra-ridotte permettono di creare diversi scenari di installazione, da uno a quattro moduli, che corrispondono ad un massimo da 48 a 192 linee, secondo il tipo di configurazione scelto. L’avanzata componentistica e l’innovativa ingegnerizzazione consentono di  evitare il ricorso a ventole di raffreddamento e a fonti separate di alimentazione, permettendo così l’alimentazione diretta dalla linea telefonica e riducendo ulteriormente ingombri, consumi, rumorosità e impatto ambientale. SAMBHA è disponibile in versione “sealed” in quattro diverse configurazioni: “in cab”, inserita cioè in armadi stradali nuovi o pre-esistenti, “on top”, con sovrapposizione agli armadi esistenti, “on pole”, per montaggio su pali stradali, infine “man hole”, per l’inserimento a pozzetto in situazioni dove gli spazi sono limitati o quando, per annullare qualsiasi impatto ambientale, si rende disponibile uno spazio già esistente. Ogni modulo dispone di 48 porte, che possono essere qualificate per connessioni VDSL2 , con o senza vectoring, o per ADSL2. SAMBHA è utilizzato correntemente da Telecom Italia per le connessioni FTTCab ed è in corso il piano di deployment della soluzione su migliaia di armadi di proprietà dell’operatore italiano.


  • SNGA è la soluzione flessibile per raggiungere alte capacità trasmissive su collegamenti in rame, utilizzando linee multiple ADSL2 e VDSL2.  Grazie alle tecniche di bonding (affasciamento di più linee), prevede l’impiego di un apparato sul versante utente (CPE) con 8 linee DSL, collegabile ad un armadio FTTCab a 48 porte o ad un rack / desktop nella centrale pubblica. La componentistica avanzata con conseguente assenza di ventole (cooling passivo) concorre a ridurre i consumi a meno di 30 W sul fronte CPE e a meno di 60W sul front Central Office. Sono previste soluzioni di alimentazione direttamente dalla linea telefonica (48 V) o da linea elettrica a 230 V. Diversi sono gli scenari d’impiego, dal mobile backhauling per la rete cellulare al backhauling Ethernet su rame. E’ impiegato attualmente sulla rete 3G di Telecom Italia.
 
Cloud Communication con SAMubycom
Selta presenta al Broadband World Forum anche l’avanzata soluzione di comunicazione basata su un modello Cloud e adatta ad architetture che sfruttano la virtualizzazione dei server, le reti a banda larga, le applicazioni di comunicazione su IP.
Con SAMubycom viene messo a disposizione un IP-PBX virtuale che fornisce una gamma completa di servizi di comunicazione e collaborazione unificata e le cui funzionalità sono installate su un server disponibile ovunque su una rete a banda larga. La soluzione è adatta per utenze singole e multi-sito, è facilmente espandibile ed è fornita nella versione “on premise”,  con piattaforma di proprietà dell’azienda utente, e nella versione “managed service” messa a disposizione da un operatore di rete o da service provider.  La piattaforma Selta SAMubycom è stata scelta da Telecom Italia per la sua offerta di virtual IP-PBX alle aziende.
 
Informazioni su Selta
Selta è un’azienda attiva nella piattaforme di comunicazione per le imprese, gli enti pubblici e per gli operatori di rete fissi e mobili, oltre che nei sistemi di controllo e automazione delle reti delle public utilities per l’energia e i trasporti. E’ il maggior produttore a capitale italiano di tecnologie e soluzioni per l’Enterprise Communications e per le reti a banda larga. Le sue soluzioni per le reti elettriche di trasmissione e di distribuzione trovano impiego presso le maggiori utilities in tutto il mondo.
L’azienda ha sede e laboratori in Italia a Cadeo (Piacenza), un secondo polo di R&S e produzione a Tortoreto (Teramo), filiali e centri di supporto tecnico in Spagna e Federazione Russa. Con più di 100 ricercatori e progettisti nei laboratori  di Cadeo e Tortoreto e il 12% dedicato alle attività di R&S, Selta è tra le maggiori aziende di proprietà italiana impegnate nell’innovazione nel settore ICT.
 
Contatti stampa 
Caterina Basso, Selta
c.basso@selta.it
+39.0523.50161