Selta crea una società in Russia per l’Energy Automation e l’ICT di aziende e utilities

marzo 18, 2011 (Cadeo, Piacenza)
User-added image
 
Comunicato stampa

Cadeo (Piacenza), 18 marzo 2011 -- Decisa accelerazione nel piano di internazionalizzazione di Selta. L’azienda italiana, leader nel campo delle soluzioni di comunicazioni per aziende e reti pubbliche e dell’automazione e telecontrollo per gli enti elettrici e per il settore dei trasporti, ha annunciato la costituzione di una consociata in Russia attraverso una joint venture con una società locale.

La neo costituita “OOO Selta” (Limited Liability Company) è controllata per il 51% dall’azienda italiana e per il restante 49% dalla russa Energopribor, impresa specializzata nel settore elettrico. “Questo passo lancia definitivamente la presenza di Selta nel mercato in forte crescita della Federazione Russa. Ci attendiamo un rilevante trend di crescita che sarà assecondato da investimenti di rilievo”, ha sottolineato Carlo Tagliaferri, presidente e consigliere delegato di Selta Spa. Relazioni commerciali sono state già avviate nel mondo delle utilities elettriche, tra cui il grande ente elettrico FSK, che gestisce il grid della rete di trasmissione della federazione russa.
 
La joint venture opererà nei settori delle telecomunicazioni e in quello dell’automazione delle reti elettriche e di trasporto ferroviario, facendo leva su tutto il proprio portafoglio tecnologico della società italiana e rivolgendosi a target diversi che vanno dalle utilities alla Pubblica Amministrazione, alle aziende. “Selta Russia opererà in una logica duplice: quella di fornitore di tecnologie e servizi da un lato, quella di system integrator dall’altro”, ha sottolineato Tagliaferri. “Questa prospettiva comporterà lo sviluppo di un’organizzazione di adeguate dimensioni e competenze e un corrispondente trasferimento tecnologico”.
 
“Il programma di sviluppo di Selta passa per una decisa proiezione internazionale che riguarda i due capisaldi storici dell’azienda: quello delle telecomunicazioni, dove siamo già fortemente presenti all’estero a fianco di autorevoli operatori come la spagnola Telefonica, e quello dell’energy management”, ha affermato ancora Tagliaferri. “In prospettiva, la convergenza in atto di questi due settori ci permetterà di portare tecnologie e soluzioni in aree in forte crescita come quelle delle smart grid, in collaborazione anche con qualificati partner internazionali”.
 
Informazioni su Selta
Selta è una società a capitale interamente italiano ed è il maggior produttore nazionale di sistemi integrati voce e dati di comunicazione aziendale nonché uno dei principali produttori di sistemi diautomazione e gestione per le utilities del settore energetico. Nelle telecomunicazioni è anche fornitrice di sistemi per la Pubblica Amministrazione centrale e locale italiana. Sono di Selta, tra l’altro, i sistemi di controllo che governano le oltre 100 mila cabine di distribuzione elettrica dell’Enel, così come una larga parte degli ultramoderni sistemi di controllo dei nodi della rete elettrica di alta tensione di Terna. Con queste tecnologie, Selta ha già conquistato rilevanti mercati internazionali, aggiudicandosi commesse in contesti altamente competitivi, come quello francese (l’azienda ha anche fornito i sistemi di interconnessione delle reti elettriche di Francia e Gran Bretagna sotto la Manica).
L’azienda ha concluso il 2010 con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita rispetto all’anno precedente e con un conto economico positivo. Fortemente orientata all’innovazione tecnologica, Selta dedica il 12% del proprio fatturato alla ricerca e sviluppo in cui sono impegnati 120 specialisti nei laboratori di Cadeo, in provincia di Piacenza (automazione) e di Tortoreto, in provincia di Teramo (ICT e telecomunicazioni aziendali e per le reti pubbliche).
 
Contatti stampa
Caterina Basso, Selta
c.basso@selta.it
+39.0523.50161